martedì 24 gennaio | 20:25
pubblicato il 24/feb/2011 10:56

Colpo di coda della crisi libica su benzina, al Sud verde a 1,55

Il diesel a quota 1,44 euro, aumenta anche il gpl

Colpo di coda della crisi libica su benzina, al Sud verde a 1,55

Raffica di aumenti nei prezzi dei carburanti al Sud a causa della crisi in Libia, che fa impennare i prezzi del petrolio e dei prodotti petroliferi sui mercati mondiali: a Wall Street si sono toccati i 100 dollari al barile, il Brent sfiora i 120 dollari. Al Sud i prezzi sono più alti che al Nord: la benzina verde supera quota 1,55 euro al litro, mentre il diesel punta a 1,44: aumenta anche il prezzo del gpl, che sale a 0,8 euro al litro. La situazione critica in Libia ha costretto Eni a chiudere il GreenStream, gasdotto che collega l'Italia al Paese africano, per mettere in sicurezza la condotta lunga circa 520 chilometri che parte dalla costa libica, e arriva a Gela, in Sicilia, attraversando il Mar Mediterraneo.

Gli articoli più letti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Maltempo
Rigopiano, 15 vittime: 9 ancora in obitorio da identificare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4