domenica 26 febbraio | 02:11
pubblicato il 24/feb/2011 10:56

Colpo di coda della crisi libica su benzina, al Sud verde a 1,55

Il diesel a quota 1,44 euro, aumenta anche il gpl

Colpo di coda della crisi libica su benzina, al Sud verde a 1,55

Raffica di aumenti nei prezzi dei carburanti al Sud a causa della crisi in Libia, che fa impennare i prezzi del petrolio e dei prodotti petroliferi sui mercati mondiali: a Wall Street si sono toccati i 100 dollari al barile, il Brent sfiora i 120 dollari. Al Sud i prezzi sono più alti che al Nord: la benzina verde supera quota 1,55 euro al litro, mentre il diesel punta a 1,44: aumenta anche il prezzo del gpl, che sale a 0,8 euro al litro. La situazione critica in Libia ha costretto Eni a chiudere il GreenStream, gasdotto che collega l'Italia al Paese africano, per mettere in sicurezza la condotta lunga circa 520 chilometri che parte dalla costa libica, e arriva a Gela, in Sicilia, attraversando il Mar Mediterraneo.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech