domenica 04 dicembre | 11:42
pubblicato il 24/nov/2011 11:44

Colpo al clan camorristico dei Bardellino nel basso Lazio

Otto arresti tra cui esponenti di spicco vicini ai Casalesi

Colpo al clan camorristico dei Bardellino nel basso Lazio

Roma (askanews) - Otto persone sono finite in manette nel basso Lazio con l'accusa di associazione a delinquere di tipo mafioso: sarebbero tutti parte di un gruppo camorristico dei Bardellino collegato al clan dei casalesi, frangia Schiavone. Tra gli arrestati ci sono nomi eccellenti della camorra casalese, tra cui Angelo e Calisto Bardellino, nipoti dello storico boss dei casalesi Antonio Bardellino, ucciso in Brasile nel 1988, e figli di Ernesto, già sindaco di San Cipriano d'Aversa. L'operazione, chiamata 'Golfo', è stata svolta dai poliziotti della Squadra mobile della Questura di Latina dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Roma che hanno anche sequestrato beni del valore di circa 8,5 milioni di euro. Tra i beni in mano al clan anche un ristorante sull'isola di Ponza, uno yacht e svariate società.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari