sabato 25 febbraio | 19:51
pubblicato il 03/mag/2013 16:54

"Colpa dello Stato", manifesti della famiglia di operaio suicida

L'atto d'accusa a Matinella di Albanella, provincia di Salerno

"Colpa dello Stato", manifesti della famiglia di operaio suicida

Salerno, (askanews) - "Da parte della famiglia Carrano, tutto questo a causa dello Stato. Grazie". Il manifesto è comparso a Matinella di Albanella, paese in provincia di Salerno, per annunciare la scomparsa di Nicola Carrano, 62 anni, morto suicida dopo aver perso il lavoro. Un atto di accusa dettato dal dolore e dalla disperazione dei familiari che hanno trovato l'uomo impiccato ad una trave del soffitto della sua abitazione. Inutile la chiamata al 118 che non ha potuto far altro che constatare la morte dell'operaio.L'uomo era stato licenziato circa un anno fa dalla ditta di calcestruzzi in cui lavorava da una vita. L'azienda era poi fallita e Nicola non era più riuscito a trovare un'occupazione, accumulando rabbia e frustrazione fino al gesto estremo, spiegato in una lettera lasciata ai familiari.

Gli articoli più letti
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech