sabato 03 dicembre | 12:31
pubblicato il 01/ago/2012 05:10

Colosseo/ Pronta road map restauro, lavori al via dicembre

Presentato il cronoprogramma della prima parte d'interventi

Colosseo/ Pronta road map restauro, lavori al via dicembre

Roma, 1 ago. (askanews) - Si avvicina il momento in cui il tanto atteso restauro del Colosseo prenderà ufficialmente il via. In una conferenza organizzata presso il ministero dei Beni Culturali, il ministro Lorenzo Ornaghi, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ed il patron di Tod's, Andrea della Valle, hanno illustrato il cromo programma della prima parte di interventi che riguarderanno il restauro dei prospetti settentrionali e meridionali e la realizzazione delle cancellate di chiusura del primo ordine. I lavori prenderanno il via il prossimo dicembre, salvo complicazioni o ulteriori ricorsi, e saranno portati a termine entro la metà del 2015. Ad inizio ottobre verrà firmato il contratto e poi, per 50 giorni, si passerà alla progettazione definitiva. Questa prima gara è stata aggiudicata lo scorso 27 luglio per 8,3 milioni di euro, con un ribasso del 25,8% sulla base d'appalto e con una significativa riduzione della durata dei lavori pari a 180 giorni. Per questo, i ponteggi alzati sulle prime quattro arcate rimarranno montati per 915 giorni rispetto ai 1.905 stimati nel progetto definitivo. I lavori che prenderanno il via in dicembre fanno parte della prima delle due fasi previste dal progetto complessivo. Oltre al restauro dei primi due prospetti, si provvederà in un secondo momento alla realizzazione di un centro servizi (secondo appalto) ed al restauro degli ambienti interni del monumento, comprese le opere impiantistiche (terzo ed ultimo appalto). Sponsor del progetto, come noto, è la Tod's di Andrea della Valle che per il progetto ha messo a disposizione 25 milioni di euro. Questo sforzo consentirà di aumentare la superficie visitabile del monumento che verrà incrementata del 25%. Per il ministro Ornaghi si tratta di un'iniziativa dal sapore "nuovo perché vede il coinvolgimento attivo del ceppo imprenditoriale in un progetto che è di coovalorizzazione del nostro patrimonio artistico e culturale. Si sta cercando di disegnare il paese di domani e lo si fa all'insegna della partecipazione fra potere pubblico e rappresentati significativi dell'area del privato sociale. un cammino avviato tempo fa: oggi siamo davanti ad un mecenatismo coerente con i nostri tempi". "Dobbiamo trasformare il Colosseo da splendida rovina a un punto focale per Roma ed il paese", ha detto il sindaco della capitale Gianni Alemanno. "E' un momento importante, in cui torna in gioco la centralità dei cittadini e dunque chi più ha più dà. Credo che l' atteggiamento corretto non è quello di chi va via o si lamenta del proprio paese in una strategia chiarissima di abbandono del Paese. L' Italia vera è qui e se tutti facciamo la nostra parte il paese se la caverà. E' il momento di rimanere in Italia e sostenere il paese in tutti i modi possibili". E' la ferma convinzione del patron della Tod's Diego Della Valle.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari