domenica 22 gennaio | 21:56
pubblicato il 14/feb/2011 15:16

Cocaina, "Milano è in mano ai calabresi"

Le intercettazioni dei carabinieri in un'operazione anti droga

Cocaina, "Milano è in mano ai calabresi"

"Milano è in mano ai calabresi". E' questa la perentoria affermazione di un rappresentante di un cartello colombiano della droga a un broker interazionale di cocaina, intercettata dai carabinieri di Milano. I due stanno iniziando a trattare una partita di 5mila chili di cocaina, che portò il 18 febbraio 2009 i servizi segreti polacchi a sequestrare un carico di 1.130 chili su un cargo giunto dalla Colombia nell'aeroporto di Varsavia e che poi doveva giungere in Italia a bordo di un tir. I militari dell'Arma hanno arrestato per traffico internazionale di stupefacenti, 16 persone, tra cui Antonino Pavaglianiti e Domenico e Antonio Vottari, secondo gli investigatori, legati alle note famiglie dell'ndrangheta reggina originarie di San Lorenzo e di San Luca, e da anni residenti nel Milanese.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Maltempo
Rigopiano: si continua a scavare sotto la pioggia. Rischio slavine
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4