venerdì 09 dicembre | 01:48
pubblicato il 30/gen/2014 12:22

Cittadini stranieri più ottimisti su salute rispetto a italiani

Polacchi più sani, seguiti da cinesi e filippini

Cittadini stranieri più ottimisti su salute rispetto a italiani

Roma (askanews) - I cittadini stranieri sono più ottimisti e hanno una percezione più positiva sulla condizione della propria salute rispetto agli italiani. Lo evidenzia un'indagine dell'Istat.L'87,5% degli stranieri giudica, infatti, buona o molto buona la propria salute a fronte dell'83,5% degli italiani.A sentirsi in buona salute tra i cittadini Ue, sono soprattutto i polacchi (88,4%) e , tra i non comunitari, i cinesi e i filippini.Sul piano psicologico, maggior benessere si osserva tra gli indiani mentre i più vulnerabili sono i tunisini.Le patologie più diffuse sono quelle dell'apparato respiratorio. Seguono le malattie dell'apparato digerente e dei denti.Il 23,2% degli stranieri di 14 anni e più consuma abitualmente tabacco, contro il 25,8% degli italiani. Come per gli italiani, l'abitudine è più diffusa tra gli uomini (32,4%) che non tra le donne (15,1%).Indiani, filippini, cinesi e marocchini sono più virtuosi per il numero di persone che non hanno mai fumato.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni