lunedì 23 gennaio | 17:55
pubblicato il 13/mar/2013 18:58

Citta' Scienza: indagini tutto campo. Verificati anche alibi dipendenti

(ASCA) - Napoli, 13 mar - Le indagini degli inquirenti sul rogo della Citta' della Scienza non escludono alcuna pista e proseguono incessanti anche sul fronte interno con la verifica degli alibi dei dipendenti. Questa mattina la Procura di Napoli ha nominato tre consulenti che esamineranno i resti inceneriti e cercheranno di dare risposte chiare alle domande scaturite da quella che e' atttualmente l'unica certezza: non si e' trattato di un incidente ma di un incendio doloso. Circostanza dimostrata dal parere espresso dalla Sezione indagini del Servizio Polizia scientifica di Roma cui sono stati inviati i reperti di ben sei tracce di benzina trovate in quattro diversi punti della struttura.

Accertato il dolo le indagini non tralasciano alcun campo. Il procuratore aggiunto Giovanni Melillo e il sostituto Michele Del Prete stanno verificando gli alibi di alcuni affiliati ai clan che operano nella zona con precedenti per attentati incendiari. Parallelamente si tanno verificando legami, eventuali precedenti e alibi dei dipendenti. Dopo le dichiarazioni del magistrato Cantone che ieri ha affermato di avere dubbi sul fatto che dietro l'incendio ci sia la mano della camorra, oggi il Questore di Napoli Luigi Merolla sposa questa tesi sottolineando: ''Come polizia stiamo affiancando gli inquirenti nelle indagini e ci impegniamo con i fatti, senza idee preconcette. Dobbiamo mettere in evidenza le attivita' di organizzazioni criminali che purtroppo sono presenti sul nostro territorio, ma non possiamo farcene un paravento per qualunque cosa accada o spiegare tutto in questa chiave. La criminalita' ha tante facce e manifestazioni che possono caratterizzare larghe fasce della nostra societa' e vanno prese tutte in esame''.

dqu-res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, individuato il cadavere di un uomo: 6 le vittime
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4