giovedì 23 febbraio | 10:48
pubblicato il 15/mar/2012 11:18

Circumvesuviana, Codacons annuncia class action per i disagi

Passeggeri lamentano treni soppressi e affollamento

Circumvesuviana, Codacons annuncia class action per i disagi

Napoli, (askanews) - Treni soppressi senza preavviso, carrozze affollate e utenti abbandonati a se stessi: il Codacons denuncia così i numerosi disagi che da qualche giorno colpiscono gli utenti della Circumvesuviana, linea che collega le province di Napoli e una parte di quelle di Salerno e Avellino.L'associazione dei consumatori studia la possibilità di una class action contro la società di trasporti per far ottenere ai passeggeri un indennizzo per i disagi, che vanno ritardi al lavoro alle lezioni saltate a scuola sino agli appuntamenti mancati. Gli utenti della Circumvesuviana lamentano un pessimo servizio, a fronte di un abbonamento annuale che pesa più del dovuto sulle tasche. La circumvesuviana trasporta oltre 38 milioni di passeggeri con il servizio ferroviario e oltre 40mila con quello funiviario, ci lavorano 1.800 dipendenti.

Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech