lunedì 27 febbraio | 11:21
pubblicato il 05/dic/2013 13:32

Cinesi a Prato pagavano fino a 1500 euro per la residenza

Tangenti per dare falsi documenti, 11 persone indagate

Cinesi a Prato pagavano fino a 1500 euro per la residenza

Firenze, (askanews) - Tra i 600 e i 1500 euro: è quanto avevano bisogno i singoli immigrati cinesi che con la complicità di un funzionario dell'anagrafe del Comune di Prato riuscivano a ottenere illegalmente falsi certificati di residenza per poter soggiornare in Italia.A scoprirlo, la Guardia di Finanza di Prato che è intervenuta nei confronti di una banda specializzata nella creazione di questi falsi documenti. 11 gli indagati, di questi 8 sono stati arrestati. Le Fiamme Gialle hanno scoperto almeno 300 cittadini cinesi che, pagando una tangente, hanno ottenuto i documenti falsi.Secondo gli inquirenti gli indagati, in parte cinesi e in parte italiani, avevano guadagnato 450 mila euro in otto mesi."E' un'operazione - ha sottolineato il comandante provincialedella Gdf di Prato Gino Reolon, - che vuole anche essere una risposta decisa e forte delle Istituzioni alla tragedia dei giorni scorsi".

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech