sabato 25 febbraio | 19:55
pubblicato il 14/feb/2012 13:26

Cileno ucciso/ Vigile indagato per omicidio volontario

Pm: Atto dovuto,in pochi giorni perizia medico-legale e balistica

Cileno ucciso/ Vigile indagato per omicidio volontario

Milano, 14 feb. (askanews) - indagato per omicidio volontario il vigile che ieri sera a Milano ha sparato uccidendo un emigrato cileno. L'ipotesi in origine era di eccesso colposo in legittima difesa poi è stata cambiata sulla base di accertamenti e della deposizione di alcuni testimoni. omicidio volontario sotto il profilo del dolo eventuale nel senso che il vigile urbano quando ha sparato doveva mettere nel conto di poter uccidere. In pochissimi giorni oltre ai risultati dell'autopsia arriveranno quelli della perizia medio legale e balistica congiunta. Lo spiega il capo della procura di Milano Edmondo Bruti Liberati che sta seguendo personalmente il caso affidato al pm di turno Roberto Pellicano. Solo dopo i risultati della perizia e la visione accurata dei filmati provenienti dalle telecamere la procura deciderà se chiedere al giudice l'emissione di una misura cautelare a carico del vigile.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech