domenica 11 dicembre | 01:08
pubblicato il 20/giu/2013 12:25

Cibo gourmet per i poveri: a Roma l'iniziativa di Pasto Buono

Come evitare gli sprechi alimentari e aiutare i più bisognosi

Cibo gourmet per i poveri: a Roma l'iniziativa di Pasto Buono

Roma, (askanews) - Cibi per palati fini e facoltosi anche sulla tavola di chi un pasto non può permetterlo. E' questa la filosofia che c'è dietro Pasto Buono, una iniziativa che mette a disposizione dei più bisognosi i cibi che a fine giornata restano invenduti in alcuni esercizi commerciali e gastronomie delle città."Diciamo che questa è una mensa Vip. Le persone che arrivano stanno come in trattoria solo manca la musica dal vivo".Alessandro è un senzatetto che arriva dalla Moldavia e vive a Roma. Come lui molte altre persone si affidano a Pasto Buono, una iniziativa che coniuga la lotta allo spreco di cibo con le esigenze dei più poveri. Qui siamo a Roma, in una nota gastronomia dove lavora Donato Sarzarulo:"Prima non era così organizzato, venivano al momento e gli davano quello che avevamo. Ora c'è una organizzazione che funziona".L'idea è di Gregorio Fogliano, direttore di "Pasto Buono" che spiega come funziona: "Sono tutti locali ed esercizi commerciali di alta qualità che i loro prodotti li vogliono donare".(Immagini Afp)

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina