domenica 22 gennaio | 03:00
pubblicato il 01/feb/2014 15:48

Chiesa: Parolin benedira' nuovo dormitorio a Marghera dedicato al papa

(ASCA) - Venezia, 1 feb 2014 - Sara' mons. Pietro Parolin, vicentino, nuovo Segretario di Stato vaticano e prossimo cardinale, a benedire il nuovo dormitorio-mensa che la Caritas veneziana sta realizzando a Marghera, nei locali dell'ex scuola Edison, su impulso del Patriarca Moraglia. La breve cerimonia e' prevista per le ore 16.00 di mercoledi' 5 febbraio, alla presenza delle autorita' locali e delle comunita' ecclesiali del territorio.

La presenza in citta' del piu' stretto collaboratore del Santo Padre e' motivata dal fatto che l'opera, messa sotto la protezione di san Giuseppe, si chiamera' ''Dormitorio-mensa Papa Francesco''. Dell'iniziativa il Pontefice era stato informato dal Patriarca stesso, nei mesi scorsi. E ora sara' il suo Segretario di Stato a benedire i locali, l'opera e quanti la frequenteranno. Non si trattera' di un'inaugurazione vera e propria perche' i lavori sono ancora in corso ma questo, sottolinea don Dino Pistolato, vicario episcopale e direttore della Caritas diocesana, e' il segno che ''la Chiesa di Venezia e' un cantiere aperto. Esprime la logica di una realta' in divenire''.

Il nuovo dormitorio - con annessa mensa, pensata per consumare la prima colazione e la cena - si sviluppa su una superficie di circa 450 mq, al piano terra dell'edificio che si trova a destra dell'ingresso da via Mameli, dietro gli uffici della Prefettura.

Sara' strutturato in quattro blocchi di tre camere ciascuno (corrispondenti alla vecchia ripartizione in aule); ogni camera avra' due letti, per un totale di 24 posti.

Sara', inoltre, presente un ufficio per l'accoglienza e una camera per l'operatore. Un blocco di bagni e uno di docce sono a servizio degli ospiti; un altro e' riservato all'operatore.

La struttura dispone, appunto, di una cucina (per la colazione e per scaldare le vivande della cena che saranno portate da fuori) e di una sala-mensa per consumare i pasti.

Il dormitorio accogliera', per il momento, solo uomini; vi si accedera' dopo un colloquio e per un periodo di permanenza massimo di 15 giorni, peraltro rinnovabile. Quanto alla ''tipologia'' degli ospiti, ''sara' l'operativita' concreta a dirci se dovremo connotare la struttura in qualche modo - spiega ancora don Pistolato -. Intanto cerchiamo di rispondere a un bisogno: dare un tetto a chi l'ha perso, sotto il quale possa trovare anche la cena e la colazione, per affrontare il quotidiano''.

fdm/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4