domenica 11 dicembre | 03:09
pubblicato il 12/feb/2013 19:30

Chiesa: nasce primo Osservatorio Permanente dei Giovani Cattolici

(ASCA) - Citta' del Vaticano - Sono migliaia le candidature arrivate da tutto il mondo, ma solamente cento giovani di eta' compresa fra i venti ed i trent'anni sono stati scelti: saranno loro i membri del primo Osservatorio Permanente dei Giovani Cattolici per la Giustizia Sociale. Nuovo organismo, cui, come sottolinea una nota diffusa dalla Pontificia Universita' Lateranense, ''spettera' la responsabilita' di avviare un dibattito e un confronto con i vertici ecclesiastici, con l'obiettivo di aumentare il dialogo con le giovani generazioni sfruttando al massimo le nuove forme di comunicazione''. Verra' inoltre creata una nuova piattaforma tecnologica e virtuale, dove i giovani di tutto il mondo potranno condividere idee ed esperienze, valutando e promuovendo le migliori.

I partecipanti all'Osservatorio - un vero e proprio ''laboratorio d'idee'' realizzato in collaborazione con la Pontificia Universita' Lateranense e il Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione - avranno ''la possibilita' concreta di intervenire nel dibattito quotidiano all'interno della Chiesa, suggerendo priorita', temi e problematiche da affrontare, con l'obiettivo di rinnovare la societa' attraverso il Vangelo. Con questa iniziativa la Chiesa vuole dimostrare una speciale attenzione verso i giovani, ma anche verso i nuovi strumenti di comunicazione, i cosiddetti nuovi media. Ecco perche' il primo contatto, il successivo dialogo e infine la vera e propria scelta sono avvenuti soprattutto mediante i social network. Per loro sono stati determinanti i propri profili social: Facebook e Twitter in testa''. I cento giovani prescelti, provenienti da ogni continente, si ritroveranno a Roma, presso la Pontificia Universita' Lateranense, per una quattro giorni di lavori, dal 20 al 24 marzo 2013, che dara' vita a un soggetto stabile, con cui la Chiesa potra' dialogare e rapportarsi sui temi piu' importanti come la famiglia, il ruolo pubblico dei credenti e le poverta' giovanili. I membri di questa rappresentanza prenderanno parte attiva ai prossimi incontri internazionali organizzati dal Movimento Noi per Benedetto XVI. ''La nascita di questo 'think tank'- ha spiegato il Rettore della Pontificia Universita' Lateranense, mons.

Enrico dal Covolo - esprime il desiderio di favorire la presenza dei giovani nella vita della Chiesa, attraverso una testimonianza attiva, visibile e coraggiosa della fede cristiana. Sfruttando i nuovi media e la rete dei social network, vogliamo creare un gruppo stabile di giovani con cui dialogare in futuro, ascoltando e promuovendo i consigli e le esperienze che giungono direttamente da loro''.

Durante il meeting i giovani si confronteranno su famiglia, lavoro e ruolo pubblico della religione, incontrando il Rev. Pascual Chavez Villanueva (Rettore Maggiore dei Salesiani), il Card. Oscar Maradiaga (Presidente della Caritas Internazionale), il Card. Keith Patrick O'Brien (Primate di Scozia) e Frate Terence Henry TOR. (Presidente Universita' Francescana di Stubenville). Invitati all'evento anche l'ex Primo Ministro Spagnolo Jose' Maria Aznar e il politico statunitense Rick Santorum, gia' candidato alle primarie repubblicane negli stati Uniti.

com/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina