domenica 04 dicembre | 09:12
pubblicato il 14/nov/2013 10:50

Chiesa: Meic, al via domani Congresso 'la bussola del Concilio'

Chiesa: Meic, al via domani Congresso 'la bussola del Concilio'

(ASCA) - Roma, 14 nov - Prendera' il via domani, 15 novembre, a Roma l'XI Congresso nazionale del Movimento ecclesiale di impegno culturale. Fino a domenica 17 il movimento degli intellettuali cattolici italiani si ritrovera' alla Domus Mariae per tre giorni di riflessione sul tema ''Memoria e profezia. La bussola del Concilio e l'orizzonte della cultura e della Chiesa''.

Il Congresso mettera' sotto la lente d'ingrandimento, ha spiegato all'ASCA il presidente del Meic, Carlo Cirotto, ''i primi 50 anni del Concilio Vaticano II, la situazione culturale attuale e come la situazione culturale e' cambiata dal Concilio perche' i documenti conciliari in certi punti mostrano un certo invecchiamento. Il nostro Congresso si basa tutto sull'analisi della cultura e del linguaggio dei padri conciliari, come e' cambiata la cultura dal tempo del Concilio ad oggi e quali sono i punti critici per poi dare un'occhiata al futuro. Sono, dunque, tre gli aspetti fondamentali: cultura nel periodo del Concilio, come e' cambiata la cultura dal Concilio e come cambiera' in un prossimo futuro''.

Oggi i temi del Concilio Vaticano II, ha osservato il presidente, ''non si sono assolutamente esauriti, siamo solo agli inizi dell'approfondimento e dell'attuazione. Fin'ora si sono attuate poche riforme. Ci sono moltissimi altri punti che devono essere approfonditi come ad esempio il ruolo delle donne e dei laici nella Chiesa''.

Il Congresso, ha proseguito il presidente del Meic, ''sara' l'occasione per fare un punto su un lavoro riguardante il Concilio che stiamo portando avanti da oltre un anno: gruppi diversi in tutta Italia hanno approfondito diversi aspetti del Concilio. Il Congresso e' un punto intermedio in cui facciamo una sintesi di cio' che e' venuto fuori da questi studi che termineranno pero' il prossimo anno''.

Il presidente Cirotto non esclude, infine, che tra un anno possano nascere alcune proposte da sottoporre direttamente a papa Francesco. Tanti i relatori chiamati a guidare la riflessione del Congresso. I lavori saranno aperti dalla prolusione del cardinale Paul Poupard, presidente emerito del Pontificio Consiglio della Cultura, e si articoleranno in quattro sessioni.

dab/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari