lunedì 16 gennaio | 14:00
pubblicato il 25/set/2013 13:08

Chiesa: card. Ravasi, sulla croce emerge 'ateismo' salvifico di Cristo

(ASCA) - Roma, 25 set - ''La nostra carta d'identita' e' la morte e il dolore. Cristo sulla croce pronuncia una frase che introduce un elemento che non puo' essere divino ma che e' solamente umano. Dio, quando Gesu' e' sulla croce, e' assente. E' in pratica l''ateismo' salvifico di Cristo''. Lo ha detto il presidente Pontificio Consiglio della Cultura, il card. Gianfranco Ravasi durante il ''Cortile dei Gentili dei giornalisti'' organizzato a Roma in una mattinata di confronto tra personalita' significative del mondo del giornalismo con l'intento di stabilire un dialogo fra i protagonisti dell'informazione credenti e non credenti attorno a temi importanti come 'Etica della societa' ed etica della comunicazione' e 'Giornalismo, cultura e fede. Credere e comunicare''.

I lavori sono stati aperti dal cardinale Ravasi e il fondatore di Repubblica, Eugenio Scalfari, che si sono alternati in un confronto aperto su fede, societa', comunicazione e giornalismo.

Sulla croce, ha proseguito il card. Ravasi, ''Gesu' non ha un Dio sopra'' ma ''continua ad essere il figlio, anche se dentro di se' non sente piu' il Padre, anche se ha tutto il peso dell'umanita'. In quel momento egli depone nella mortalita' nostra, perche' l'ha attraversata, l'eterno e infinito. Ecco che cosa e' la Resurrezione cioe' affermare che in Lui la vita continua nonostante la morte''.

Scalfari ha replicato sottolineando che ''Gesu' quando dice 'ama il prossimo tuo come te stesso' riconosce l'amore per se'. Penso che Gesu' sia figlio dell'uomo. Gesu', secondo i vangeli, si incarna, non mette una veste per assumere sembianze umane. Quando gli mettono i chiodi sente dolore e dalla fronte con la corona di spine esce sangue umano''.

Per questo il ''culmine'' del Cristianesimo, ha aggiunto Scalfari, e' ''la crocifissione'' e ''non la Resurrezione''.

Da molti anni, ha osservato Scalfari, ''l'amore per il prossimo e' molto decaduto. Il tasso di narcisismo e' diventato patologico. Dobbiamo fare in modo che attraverso il mondo del volontariato, le comunita' cattoliche e lo sforzo di associazioni laiche torni in parita' l'amore per se' e l'amore per gli altri''.

dab/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Trump avverte Merkel su commercio: troppe Mercedes negli Usa
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, lanciato razzo di SpaceX dopo l'esplosione di settembre
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Anas: nel 2016 traffico in crescita, su tutta la rete +2,45%