venerdì 02 dicembre | 23:28
pubblicato il 09/gen/2014 11:37

Chiesa: card. De Paolis a Legionari Cristo, sofferenza vi ha purificati

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 9 gen 2014 - ''La sofferenza vi ha purificati'' e ''maturati'', ora guardate al futuro in modo ''sereno e fiducioso''. E' quanto sottolineato dal cardinale Velasio De Paolis nella messa che, ieri sera, ha aperto a Roma il Capitolo generale straordinario dei Legionari di Cristo, dopo un cammino di rinnovamento di tre anni e mezzo, voluto da Benedetto XVI. Il Capitolo dovra' nominare il nuovo governo della congregazione e provvedere all'approvazione delle nuove Costituzioni. Il cardinale De Paolis, delegato pontificio per i Legionari, ha sottolineato nell'omelia che ''le leggi anche ben fatte sono importanti, ma non bastano se non vi e' uno spirito nuovo''. Quindi, ha esortato i Legionari a proseguire con fiducia il cammino intrapreso. ''Avete sofferto la vergogna di essere accusati, guardati con sospetto'' anche ''all'interno della Chiesa'', ma ''avete saputo accettare questa sofferenza per amore della vostra vocazione, per amore della Chiesa e della Legione''. E' uno dei passaggi forti dell'omelia del cardinale De Paolis all'apertura del Capitolo dei Legionari di Cristo. ''La sofferenza - ha proseguito - vi ha purificati, vi ha maturati, vi ha fatto fare l'esperienza della grazia del Signore e del suo amore, che vi ha chiamati a partecipare al mistero della redenzione mediante la croce e il dolore''. Il delegato pontificio ha elogiato i Legionari per aver scelto ''l'unico modo che il Vangelo conosce per la redenzione del male: non la fuga, non il rifiuto, non la condanna degli altri, ma la partecipazione, la solidarieta', l'amore che entra nello stesso peccato e nello stesso dolore per redimerlo dall'interno''.

Il cardinale De Paolis, riferisce Radio Vaticana, ha rammentato che compito del Capitolo e' la nomina del nuovo governo dei Legionari e l'approvazione delle Costituzioni. Al riguardo di queste ultime, ha sottolineato, ''non saranno semplicemente un codice di leggi'', ma ''sara' un testo espressione di una comune vocazione, di un comune ideale, di una comune missione, di un comune percorso di santita'''. Il cuore delle Costituzioni, ha osservato il porporato, ''e' il carisma o il patrimonio spirituale dell'Istituto''. Carisma che va approfondito secondo quanto indicato da Benedetto XVI.

dab/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari