martedì 21 febbraio | 00:18
pubblicato il 22/ott/2011 11:59

Chiedono pizzo a commercianti di Trapani ed Erice: otto arresti

Denaro e favori in cambio di "protezione"

Chiedono pizzo a commercianti di Trapani ed Erice: otto arresti

Taglieggiavano i commercianti di Trapani e Erice, chiedendo denaro o l'esecuzione gratuita di lavori in cambio di protezione. La polizia di Trapani ha arrestato otto pregiudicati, cinque sono finiti in carcere e tre ai domiciliari, quasi tutti del quartiere San Giuliano di Erice, a conclusione delle indagini condotte in collaborazione con il Reparto Prevenzione Crimine di Palermo. Tra le vittime del racket ci sono un ristoratore, il titolare di un'impresa artigiana, alcuni gestori di sale scommesse, un noleggiatore d'auto e un distributore di apparecchi elettronici da intrattenimento: erano costretti sotto minaccia a versare circa 500 euro al mese, dare auto a noleggio gratis e libero accesso alle sale scommesse ai taglieggiatori. Nel corso dell'indagine la polizia ha trovato anche una partita di eroina da 1,3 chili, comprata con i proventi delle estorsioni e destinata al mercato trapanese.

Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia