martedì 24 gennaio | 00:41
pubblicato il 01/mar/2013 12:32

Chi protegge il Papa? Ecco chi sono le Guardie svizzere

Durante la sede vacante garantiscono sicurezza dei cardinali

Chi protegge il Papa? Ecco chi sono le Guardie svizzere

Città del Vaticano, (askanews) - Il primo dovere che osservano è la protezione della persona del Sommo Pontefice. Ma durante la sede vacante, il loro servizio è dedicato al collegio cardinalizio, affinchè l'elezione del nuovo Papa avvenga in assoluta sicurezza. Sono i membri del Corpo della Guardia Svizzera Pontificia, attualmente 110 uomini, corpo armato fedelmente al servizio del Papato dal 1506.Unico corpo di guardie svizzere ancora operativo, nel loro regolamento includono cinque compiti: oltre a proteggere il Papa o, come in questo caso di sede vacante il collegio cardinalizio, hanno la responsabilità di proteggere il Pontefice nei viaggi apostolici all'estero, custodire il Palazzo pontificio, garantire sicurezza negli ingressi dello Stato della Città del Vaticano, e prestare servizio d'ordine e di onore.Sono sostanzialmente legati alla persona del Pontefice: con le dimissioni di Benedetto XVI, infatti, la Guardia Svizzera ha effettuato il "passaggio di consegne" ai gendarmi vaticani a Castel Gandolfo. Dalle ore 20 del 28 febbraio gli alabardieri svizzeri sono tornati in Vaticano dove restano in attesa del nuovo Papa pur continuando a svolgere comunque compiti di protezione dei porporati durante la sede vacante. Con l'elezione del nuovo pontefice è previsto che come primo compito formino il picchetto d'onore sul sagrato della Basilica di San Pietro già durante la fumata bianca, che indica l'avvenuta elezione, nella Cappella Sistina, del nuovo Papa.L'ingresso nel Corpo della Guardia Svizzera è soggetto ad alcuni requisiti: sesso maschile, cittadinanza svizzera, essere di fede cattolica, avere svolto il servizio militare nell'esercito svizzero. avere ottenuto certificato di buona condotta, età compresa tra i 18 e i 30 anni, avere un'altezza minima di 174 centimetri, essere celibe. Nel 2003 ha prestato giuramento in Vaticano la prima guardia svizzera di colore della storia., indiano di nascita ma cittadino svizzero. Fotografati da turisti di tutto il mondo per la loro divisa ufficiale storica e folcloristica, gli alabardieri indossano un uniforme di colore blu, rosso ed arancione. Secondo alcuni sarebbe stata disegnata addirittura da Michelangelo.

Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4