sabato 10 dicembre | 10:57
pubblicato il 15/gen/2015 10:23

Charlie Hebdo, il mondo si divide tra sostenitori e detrattori

Proteste pro e contro il giornale. Hollande: è vivo e vivrà

Charlie Hebdo, il mondo si divide tra sostenitori e detrattori

Milano (askanews) - Il mondo si divide sulla libertà di espressione e sulle tragiche vicende che hanno riguardato il settimanale satirico francese Charlie Hebdo, vittima di un attentato islamista costato la vita a 12 persone, tra cui il direttore e 3 tra i più famosi vignettisti francesi.

Oltre mille siti web francesi sono stati presi di mira da hacker con slogan e immagini a sostegno dell'Islam. Nelle Filippine, alla vigilia dell'arrivo di Papa Francesco, centinaia di musulmani hanno marciato scandendo slogan contro il settimanale francese e incendiando simboli ebrei.

Anche in Turchia un centinaio di manisfestanti islamici hanno inscenato una protesta contro il giornale Cumhuriyet, colpevole di aver riprodotto alcune pagine dell'ultimo numero di Charlie Hebdo.

La Cia, intanto, ha ritenuto attendibile il video con il quale Al Qaeda ha rivendicato l'attacco al settimanale.

Ma è soprattutto il coro di voci a favore di Charlie Hebdo e della libertà di parola a farsi sentire più forte che mai. A Bogotà, in Colombia, sono state esposte matite giganti e innalzati cartelloni con la scritta "Je suis Charlie", mentre in Brasile alcuni tra i più famosi cartoonist e disegnatori non hanno voluto far mancare la loro voce alla corale levata di scudi in sostegno del giornale satirico.

"Charlie Hebdo è vivo e vivrà - ha detto il presidente francese François Hollande - attaccando la cultura i terroristi hanno voluto attaccare la Francia. Parigi domenica, con la grande marcia, è stata la capitale del mondo per la libertà perché è la capitale della cultura".

Il giornale, intanto, è tornato in edicola più forte che mai, con una tiratura senza precedenti pronto a rivendicare il suo ruolo di baluardo della libertà d'espressione che ora, tutto il mondo gli riconosce.

(Immagini Afp)

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina