domenica 04 dicembre | 09:38
pubblicato il 03/dic/2011 19:18

Centinaia di giovani all'Orange camp di Napoli contro la mafia

De Magistris, Di Pietro e Cantone: fuori la mafia dalla politica

Centinaia di giovani all'Orange camp di Napoli contro la mafia

Napoli (askanews) - Più di cento giovani, provenienti da tutta Italia si sono ritrovati a Napoli per discutere di ecomafia e connivenze tra mafia e politica. il primo appuntamento dell'Orange camp, laboratorio di democrazia partecipata in cui gettare le basi per un futuro libero dalla corruzione, come hanno spiegato il padrone di casa, Luigi De Magistris, sindaco del capoluogo partenopeo e il leader dell'Italia dei valori, Antonio Di Pietro. All'incontro dei giovani è seguito il convegno "la politica contro le mafie", tra gli ospiti anche l'ex magistrato antimafia, ora giudice al Csm e scrittore di successo, Raffaele Cantone che ha auspicato una normativa più chiara sullo scioglimento per mafia di tutti gli enti locali.Presenti anche imprenditori, giornalisti e uomini delle istituzioni che quotidianamente combattono, ciascuno a proprio modo, contro la mafia. A conclusione dei lavori i partecipanti hanno poi stilato un documento ufficiale.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari