sabato 03 dicembre | 14:42
pubblicato il 06/dic/2013 10:00

Censis: Italia impiega in cultura la meta' degli addetti del Regno unito

Censis: Italia impiega in cultura la meta' degli addetti del Regno unito

(ASCA)- Roma, 6 dic - Nel 2012 l'Italia, primo Paese al mondo nella graduatoria dei siti Unesco, il numero dei lavoratori (309.000, pari all'1,3% del totale) coincide con la meta' di quello di Regno Unito (755.000) e Germania (670.000), ed e' molto inferiore rispetto a Francia (556.000) e Spagna (409.000). Lo attesta il Censis nel suo ''Rapporto sulla situazine sociale del paese - 2013'' sollecitando la necessita' di ''una logica industriale per la cultura'' a fronte della ''sensazione che, malgrado le denunce e gli appelli diffusi, questo continui a restare un obiettivo del tutto marginale nelle scelte della politica''.

Anche il valore aggiunto prodotto in Italia di 12 miliardi di euro (contro i 35 miliardi della Germania e i 26 miliardi della Francia) contribuisce solo per l'1,1% a quello totale del Paese (meno che negli altri Paesi europei). Mentre in Spagna (+14,7%), Francia (+9,2%), Germania (+4,8%) il valore aggiunto prodotto in ambito culturale e' cresciuto significativamente tra il 2007 e il 2012, da noi l'incremento e' stato molto debole, pari all'1%.

''A impedirne la crescita e' la logica di governo del settore e modelli gestionali che ostacolano una maggiore integrazione tra pubblico e privato'', decreta il Censis.

com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari