domenica 26 febbraio | 02:58
pubblicato il 05/mar/2014 17:40

Ceneri: Papa, conversione e' sfida a routine egoistica

Ceneri: Papa, conversione e' sfida a routine egoistica

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 5 mar 2014 - La conversione per un cristiano ''non si riduce a forme esteriori o a vaghi propositi'' ma e' un invito ''ad intraprendere un cammino nel quale sfidiamo la routine, ci sforziamo di aprire gli occhi e le orecchie, ma soprattutto il cuore, per andare oltre il nostro 'orticello'''. E' quanto ha detto Papa Francesco nella sua omelia per il mercoledi' delle Ceneri che si sta celebrando nella Basilica di Santa Sabina a Roma dopo aver percorso, in processione, il breve tratto che unisce la Basilica all'Abbazia di Sant'Anselmo.

Nella sua riflessione, nella giornata che apre il tempo quaresimale, Papa Francesco ha invitato i fedeli a vivere questo importante momento partendo da tre elementi: la preghiera, il digiuno e l'elemosina. Nell'apertura ''a Dio e ai fratelli''. Il Papa ha ricordato come ''viviamo - ha detto - in un mondo sempre piu' artificiale, in una cultura del fare, dell'utile, dove senza accorgercene escludiamo Dio dal nostro orizzonte''. Parlando poi a braccio il pontefice ha ricordato come troppe volte oggi l'uomo si elevi a divinita'.

''Ma - ha aggiunto - non siamo Dio. Quando vedo alcune lotte quotidiane per aver spazi, allora penso: questa gente gioca a fare Dio creatore. Non si sono accorti che non sono Dio''. Ma per celebrare realmente una quaresima di penitenza e preghiera il Papa e' tornato a chiedere che non si viva ''un digiuno formale''. ''Il digiuno - ha detto infatti - comporta la scelta di una vita sobria, che non spreca, che non 'scarta'''. Parlando sempre dell'elemosina, Bergoglio ha ricordato come questa all'uomo d'oggi deve richiamare alla gratuita' perche' ''nell'elemosina si da' a qualcuno da cui non ci si aspetta di ricevere qualcosa in cambio''. ''Oggi - e' stata la sua riflessione - spesso la gratuita' non fa piu' parte della vita quotidiana, dove tutto si vende e si compra.

Tutto e' calcolo e misura''. Ma perche', ha concluso il Papa, occorre ritornare a Dio? ''Perche' - e' stata la sua risposta - qualcosa non va bene in noi, nella societa', nella chiesa e abbiamo bisogno di cambiare, di dare una svolta, di convertirci''.

gc/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech