venerdì 09 dicembre | 03:00
pubblicato il 25/feb/2013 18:47

Cei: mons. Crociata, beni temporali vanno condivisi anche da Chiesa

(ASCA) - Roma, 25 feb - ''La gestione dei beni temporali deve esprimere e servire quella comunione nella quale e' costituito l'unico popolo di Dio'' e la Chiesa e i suoi amministratori debbono avere la coscienza che si tratta ''di beni donati dalla grazia di Dio attraverso la generosita' dei fedeli e siamo chiamati a condividerli con tutti, a servizio dei fratelli nell'unica comunione della Chiesa''. Lo ha affermato il segretario generale della Conferenza episcopale italiana, mons. Mariano Crociata che ad Assisi ha partecipato oggi ad un incontro su ''Chiesa e amministrazione dei beni temporali''.

''La condivisione - ha aggiunto Crociata - diventava, in questa maniera, lo stile di vita della comunita' cristiana come manifestazione visibile di quella unita' profonda di spirito conseguita grazie all'unica fede e alla medesima carita'''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni