domenica 11 dicembre | 15:39
pubblicato il 18/set/2011 19:44

Catanzaro, ucciso 27enne marocchino: si indaga sulla vita privata

Non si esclude ipotesi litigio per l'omicidio di Ibraim Nokai

Catanzaro, ucciso 27enne marocchino: si indaga sulla vita privata

Gli inquirenti stanno indagando nella vita privata di Ibraim Nokai, il ragazzo di 27 anni di origine marocchina ucciso la sera del 17 settembre con un colpo di pistola al torace nella sua casa del centro storico di Catanzaro. Per ora non c'è alcuna certezza su quali siano le cause dell'omicidio del ragazzo e gli inquirenti non escludono nulla, compresa l'ipotesi che Ibraim Nokai, in Italia con un regolare permesso e con un lavoro in un'azienda per la produzione di piastrelle, sia stato ucciso al culmine di un litigio. Gli agenti della squadra mobile di Catanzaro stanno cercando di ricostruire, grazie alle testimonianze di amici e familiari, gli ultimi spostamenti della vittima e di accertare eventuali contrasti con conoscenti nell'ultimo periodo.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: prega per Aleppo. Guerra cumulo soprusi e falsità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina