martedì 21 febbraio | 02:12
pubblicato il 16/set/2011 12:12

Catanzaro, dipendenti Lirosi: condizioni lavoro inspopportabili

Dito puntato contro i tagli dei fondi fatti da Scopelliti

Catanzaro, dipendenti Lirosi: condizioni lavoro inspopportabili

La rabbia e l'esasperazione tra i lavoratori della Lirosi, azienda di trasporto pubblico calabrese, è massima: stipendi non pagati per il taglio dei fondi regionali e i licenziamenti in arrivo hanno fatto infiammare la protesta che nella notte tra il 15 e il 16 settembre è degenerata in scontri con la polizia. Pasquale Mungari, della Faisa-Cisal, ci spiega la situazione.Il presidente della Calabria è infatti il principale accusato di questa situazione come testimoniano le parole di questo operaio.A fermare i gesti estremi di questi lavoratori è intervenuta la polizia che dal canto sui rivendica di non aver mai caricato i manifestanti ma di averli solo respinti.

Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia