domenica 11 dicembre | 15:11
pubblicato il 17/mag/2011 20:23

Catania, sgomberato il Palazzo di Cemento, fortino d'illegalità

La rabbia degli occupanti: "Come troviamo una casa?"

Catania, sgomberato il Palazzo di Cemento, fortino d'illegalità

Il Palazzo di Cemento di Librino a Catania è stato sgomberato in attuazione dell'ordinanza del sindaco Raffaele Stancanelli. Trecento uomini delle forze dell'ordine, tra poliziotti, carabinieri, finanzieri e vigili urbani, hanno proceduto allo sgombero della struttura comunale che per anni è stata simbolo dello spaccio, dell'abusivismo, ma anche dell'arroganza mafiosa. Da diversi giorni il Palazzo era occupato dalle famiglie, che lo abitavano abusivamente, che protestavano contro le soluzioni abitative proposte dal Comune. Agli occupanti è stato assegnato un alloggio per 15 giorni. Lo sgombero è avvenuto nella massima tranquillità, e nonsotante la rabbia non c'è stata resistenza degli occupanti.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: prega per Aleppo. Guerra cumulo soprusi e falsità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina