lunedì 20 febbraio | 04:58
pubblicato il 13/ott/2012 11:23

Castelgandolfo, confiscata ex villa di un boss della Magliana

Vale più di due milioni, ceduta al Comune

Castelgandolfo, confiscata ex villa di un boss della Magliana

Milano, (askanews) - Una villa di tre piani estesa su 450 metri quadri e con un grande parco, conosciuta come "Il Castelletto" per la presenza di una caratteristica torre con vista sul lago di Castelgandolfo: un edificio che vale più di due milioni di euro, che faceva parte dell'enorme patrimonio accumulato dai componenti della banda della Magliana grazie alle attività illecite. Gli agenti del commissariato di Albano l'hanno confiscata con l'approvazione della Corte di Cassazione. Un provvedimento eseguito dall'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, istituita nel 2010 e sotto il controllo del ministero dell'Interno. La villa è stata assegnata al comune di Castelgandolfo, che sta esaminando vari progetti di destinazione: potrebbe ospitare la sede locale della Protezione civile, oppure diventare un presidio delle forze dell'ordine incaricate della sicurezza del Papa, con alcuni locali per iniziative di carattere sociale.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia