giovedì 08 dicembre | 21:59
pubblicato il 10/feb/2011 16:48

Cassazione: Non è reato dare del 'razzista' a un fascista

Rientra in diritto critica politica anche accostamento al nazismo

Cassazione: Non è reato dare del 'razzista' a un fascista

Roma, 10 feb. (askanews) - Non commette reato chi dà del "razzista" e del "nazista" a un fascista. Lo sottolinea la Cassazione che, con la sentenza numero 4938 del 10 febbraio 2011, ha confermato il non luogo a procedere nei confronti di un giornalista che aveva riportato delle affermazioni contro degli esponenti di un'organizzazione di estrema destra. In particolare, in un passaggio chiave delle motivazioni, riporta il sito Cassazione.net, la quinta sezione penale ha messo nero su bianco che in una dimensione storica le "qualifiche di xenofobia, razzismo, violenza ed antisemitismo attengono a principi o valori (o disvalori, a seconda della diversa angolazione prospettica, nrd), intimamente connaturati e strutturalmente coessenziali alla ideologia nazista e fascista".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni