martedì 17 gennaio | 22:46
pubblicato il 09/feb/2011 17:51

Cassazione/ Cani abbaiano di notte? Proprietari rischiano arresto

Escluse attenuanti se non si impedisce a Fido di abbaiare in coro

Cassazione/ Cani abbaiano di notte? Proprietari rischiano arresto

Roma, 9 feb. (askanews) - La "cagnara" costa cara. Quanto? Due mesi di arresto. E' la condanna comminata ai proprietari dei cani che tengono svegli gli abitanti del circondario abbaiando tutti insieme di notte. Non conta quale fosse l'animale a dare il "là" al coro, cominciando a strepitare e suscitando l'emulazione degli altri, una decina. Ciò che rileva è che i rispettivi proprietari, nonostante le proteste dei vicini, nulla facessero per impedire le molestie. quanto emerge dalla sentenza n. 4706 del 9 febbraio 2011 emessa dalla prima sezione penale della Cassazione. Verissimo: la responsabilità penale è personale. Ma invocare il fondamentale principio del Codice, stavolta, non giova ai disinvolti proprietari dei "quattrozampe" molesti: ciascuno di loro protesta di non voler rispondere di comportamenti altrui, ricordando che non è stato accertato quale fosse il cane "apripista". Il punto è, tuttavia, che il reato - spiega il sito Cassazione.net - risiede nella condotta che arreca disturbo ai vicini a prescindere dalla causa iniziale e che, dunque, è comune a tutti i proprietari degli animali indisciplinati; i signori lasciavano che i rispettivi cani si unissero agli strepiti facendo aumentare l'intensità del rumore. La severità della pena irrogata, poi, va messa in relazione al diniego delle attenuanti generiche: l'applicazione di queste ultime - ricordano gli "ermellini" - deve essere fondata sulla gravità del fatto, oltre che sulla capacità a delinquere del colpevole, e risulta censurabile in sede di legittimità soltanto nel caso in cui la valutazione globale del giudice sia illogica o frutto di mero arbitrio. E in questo caso la decisione della Corte d'appello risulta ben motivata. I proprietari dei cani ringhiosi, oltre a pagare le spese processuali, verseranno anche 500 euro ciascuno alla Cassa delle ammende.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Criminalità
Assalti ai bancomat in Veneto e Lombardia: 15 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa