domenica 26 febbraio | 15:49
pubblicato il 19/giu/2014 13:12

Caso Yara, Bossetti rompe il silenzio: "Sono innocente"

Le immagini dell'arresto dell'uomo accusato dell'omicidio

Caso Yara, Bossetti rompe il silenzio: "Sono innocente"

Bergamo (askanews) - Massimo Giuseppe Bossetti rompe il silenzio e si dichiara estraneo ai fatti: afferma di non aver mai conosciuto Yara Gambirasio e che la sera della sua scomparsa era in casa con la famiglia. L'uomo accusato di aver ucciso la ragazza di tredici anni nel novembre del 2010 si è dichiarato innocente e ha risposto all'interrogatorio per la convalida del fermo, in carcere a Bergamo, davanti al gip Ezia Maccora e al pm Letizia Ruggeri.La polizia ha intanto diffuso le immagini girate durante le fasi dell'arresto di Bossetti, quando è stato prelevato nella sua abitazione a Mapello e poi portato al comando dei carabinieri di Bergamo. Da qui lunedì 16 giugno è uscito per essere trasferito in carcere.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech