mercoledì 07 dicembre | 23:31
pubblicato il 03/giu/2013 17:50

Caso Ruby: sentenza su Berlusconi il 24 giugno

(ASCA) - Milano, 3 giu - Potrebbe arrivare tra tre settimane esatte la sentenza di primo grado a carico di Silvio Berlusconi nel cosiddetto processo Ruby. Lunedi' 24 giugno, infatti, e' prevista la prossima udienza del procedimento che vede l'ex presidente del Consiglio imputato per concussione e prostituzione minorile. L'intera udienza di oggi e' stata dedicata alle arringhe difensive degli avvocati Niccolo' Ghedini e Piero Longo. Alla fine, i giudici hanno deciso di acquisire il verbale della testimonianza resa da Ruby nell'aula del processo bis, quello che si celebra contro Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti.

Il 24 giugno, dopo le eventuali repliche della pubblica accusa e le possibili controrepliche della difesa, il collegio presieduto da Giulia Turri, si ritirera' in camera di consiglio per la sentenza. La procura di Milano ha chiesto di condannare Berlusconi a 6 anni di reclusione. I difensori dell'ex premier auspicano invece un'assoluzione con formula piena.

fcz/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni