mercoledì 18 gennaio | 23:47
pubblicato il 18/lug/2011 10:11

Caso Ruby/ Giudici: processo resta a Milano

Rigettata l'eccezione sull'incompetenza territoriale

Caso Ruby/ Giudici: processo resta a Milano

Milano, 18 lug. (askanews) - I giudici della IV Sezione di Milano hanno rigettato l'eccezione sulla incompetenza territoriale presentata dalla difesa di Berlusconi, accusato di concussione e prostituzione minorile nel caso Ruby. I legali chiedevano che la competenza fosse attribuita a Monza, in quanto la famosa notte del 27 maggio del 2010, il Presidente del Consiglio, avrebbe chiamato il capo di gabinetto di Questura di Milano, che si trovava a Sesto San Giovanni per sollecitarlo e persuaderlo al rilascio di Karima El Marough, fermata e portata negli uffici. I giudici hanno ritenuto che l'attività perseguita sia da individuare nel rilascio della ragazza, che sarebbe dunque avvenuto a Milano. Per questo hanno rigettato l'eccezione giudicandosi competenti.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sisma centro Italia, Ingv: oltre 100 scosse, 4 sopra magnitudo 5
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina