domenica 22 gennaio | 23:25
pubblicato il 04/apr/2013 11:18

Caso Ruby: giovane marocchina, nessuno vuole ascoltarmi

(ASCA) - Milano, 4 apr - ''Se questo e' il Palazzo di giustizia di Milano voglio che giustizia sia fatta veramente''. Cosi' Ruby-Karima, la giovane marocchina al centro dei processi milanesi sui presunti festini a sfondo sessuale di Arcore, si e' presentanta davanti l'ingresso principale del Palazzo di giustizia di Milano per chiedere di essere ascoltata dai giudici titolari dei due processi che portano il suo nome.

''Dopo aver sopportato tante cattiverie, sono qui a chiedere di essere sentita'', ha detto la giovane spiegando che dal suo punto di vista ''e' sconcertante e ingiusto che nessuno voglia ascoltarmi, soprattutto perche' secondo l'ipotesi accusatoria e secondo la ricostruzione dei pubblici ministeri sarei la vittima. Eppure - ha insistito - nessuno ha interesse ad ascoltare la mia versione dei fatti, l'unica verita' possibile''.

fcz/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4