venerdì 09 dicembre | 19:21
pubblicato il 04/apr/2013 11:18

Caso Ruby: giovane marocchina, nessuno vuole ascoltarmi

(ASCA) - Milano, 4 apr - ''Se questo e' il Palazzo di giustizia di Milano voglio che giustizia sia fatta veramente''. Cosi' Ruby-Karima, la giovane marocchina al centro dei processi milanesi sui presunti festini a sfondo sessuale di Arcore, si e' presentanta davanti l'ingresso principale del Palazzo di giustizia di Milano per chiedere di essere ascoltata dai giudici titolari dei due processi che portano il suo nome.

''Dopo aver sopportato tante cattiverie, sono qui a chiedere di essere sentita'', ha detto la giovane spiegando che dal suo punto di vista ''e' sconcertante e ingiusto che nessuno voglia ascoltarmi, soprattutto perche' secondo l'ipotesi accusatoria e secondo la ricostruzione dei pubblici ministeri sarei la vittima. Eppure - ha insistito - nessuno ha interesse ad ascoltare la mia versione dei fatti, l'unica verita' possibile''.

fcz/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina