lunedì 16 gennaio | 16:09
pubblicato il 03/giu/2013 15:43

Caso Ruby: Ghedini, indagini solo su Berlusconi per logica del sospetto

(ASCA) - Milano, 3 giu - La procura di Milano e' stata animata da una ''logica del sospetto'' nell'indagare a carico di Silvio Berlusconi nell'ambito del cosiddetto caso Ruby. Lo ha detto in aula Niccolo' Ghedini, uno dei difensori dell'ex premier, durante la sua requisitoria al processo Ruby. ''La procura - ha detto il legale - ha indagato solo su Silvio Berlusconi, seguendo con poco entusiasmo altre piste investigative''. Il riferimento di Ghedini e' relativo ai diversi uomini che, come emerso dalle indagini, potrebbero aver avuto rapporti sessuali a pagamento con Ruby quando quest'ultima era ancora minorenne senza, per questo, finire sotto indagine.

fcz/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Kawasaki al Motor Bike Expo di Verona dal 20 al 22 gennaio
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow