venerdì 24 febbraio | 02:47
pubblicato il 03/giu/2013 12:44

Caso Ruby: Ghedini, da Berlusconi nessuna pressione su questura Milano

(ASCA) - Milano, 3 giu - Silvio Berlusconi non ha mai fatto pressione sul funzionario Pietro Ostuni e sugli uomini della questura di Milano. Ne e' convinto il suo legale, Niccolo' Ghedini, che nel corso della sua requisitoria sta affrontando il capitolo relativo alla nottata del 27 maggio 2010, quando 'Ruby' venne fermata in seguito a un furto, portata in questura e consegnata all'allora consigliera regionale Pdl Nicole Minetti solo dopo una telefonata dell'allora presidente del Consiglio. Ghedini non ha dubbi: ''Silvio Berlusconi - ha detto in aula il legale - non ha mai chiesto di accelerare le procedure. Dobbiamo presupporre che il dottor Ostuni (il funzionario della questura di Milano che parlo' al telefono con l'ex premier) abbia mentito sulla ricostruzione dei fatti. Perche' se e' vero, come dice Ostuni, che Silvio Berlusconi ha chiamato soltanto per chiedere informazioni su Ruby, non esiste la sussistenza del reato''. Evidentemente, secondo Ghedini, e' stato lo stesso Ostuni a indurre il funzionario Giorgia Iafrate a consegnare Ruby alla Minetti.

fcz/sm/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech