lunedì 20 febbraio | 02:48
pubblicato il 05/lug/2013 10:25

Caso Ruby: difesa Minetti, non farsi influenzare da processo Berlusconi

(ASCA) - Milano, 5 lug - ''Nessuno di noi deve essere influenzato dal processo che riguarda l'ex premier Silvio Berlusconi''. l'avvocato Paolo Righi, difensore di Nicole Minetti, si e' appellato cosi' ai giudici del processo Ruby bis che, oltre all'ex soubrette, vede imputati per le accuse di induzione e favoreggiamento della prostituzione (anche minorile), Emilio Fede e Lele Mora. Il legale, che ha preso la parola in aula per l'arringa difensiva, ha poi puntato il dito contro il 'modus operandi' della procura di Milano: ''In questo processo - ha lamentato - c'e' qualcosa che non va. Non e' mai stata sentita la stramaggioranza delle ragazze, si e' voluto considerare come prova unica e inconfutabile le intercettazioni telefoniche''.

E ancora: ''Per la procura non e' importante sentire le ragazze per capire davvero cosa e' successo ad Arcore. I magistrati si sono basati soltanto sulle intercettazioni telefoniche. E questa carenza investigativa - ha sottolineato ancora l'avvocato Righi - e' diventata poi carenza processuale''. In particolare perche' ''non e' mai stato chiarito il ruolo della Minetti, di Fede e anche di Mora nei confronti delle ragazze''.

fcz/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia