domenica 26 febbraio | 23:13
pubblicato il 06/mar/2015 17:54

Caso Ragusa, non luogo a procedere per l'imputato Antonio Logli

Il marito della vittima prosciolto dall'accusa di omicidio

Caso Ragusa, non luogo a procedere per l'imputato Antonio Logli

Pisa (askanews) - Non luogo a procedere; svolta clamorosa nel caos dell'omicidio di Roberta Ragusa, il marito Antonio Logli, unico imputato per l'assassinio è stato prosciolto dal Gup di Pisa dall'accusa di omicidio volontario e distruzione di cadavere.

Il giudice dell'udienza preliminare ha respinto la richiesta della Procura, dichiarando il non luogo a procedere, dopo circa due ore di camera di consiglio.

Resta, dunque, avvolta nel mistero la morte di Roberta, scomparsa nel nulla a Gello di San Giuliano Terme, la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012.

Poco prima dell'udienza, il sostituto procuratore di Pisa Antonio Giaconi aveva detto che il quadro indiziario nei confronti di Logli era consistente e la sua apparente serenità un segno della capacità di simulare.

Evidentemente, però, gli indizi a suo carico non hanno convinto il Gup che, contrariamente ad ogni aspettativa, ha pronunciato il non luogo a procedere.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech