sabato 10 dicembre | 23:29
pubblicato il 10/nov/2011 15:00

Caso Quirra/ Procura Lanusei chiude le indagini, 6 indagati

3 generali, un professore dell'Università di Siena e 2 chimici

Caso Quirra/ Procura Lanusei chiude le indagini, 6 indagati

Cagliari, 10 nov. (askanews) - Chiuse le indagini della Procura della Repubblica di Lanusei sul presunto disastro ambientale a Quirra e sui casi sospetti di tumore e di malformazioni tra gli animali nell'area del poligono interforze di Perdasdefogu. Sei sono gli indagati: si tratta dei generali Fabio Molteni, Alessio Cecchetti e Roberto Quattrociocchi, che comandarono il poligono tra il 2004 e il 2010, del professor Francesco Riccobono, dell'Università di Siena, dei chimici Gilberto Nobile ed Elisabetta Fasciani, tutti accusati di disastro ambientale. Il professor Riccobono ed i due chimici nel 2004 eseguirono un monitoraggio ambientale nella zona del poligono su incarico del Ministero della Difesa. L'inchiesta è stata condotta dal procuratore Domenico Fiordalisi. Stralciata delle indagini la parte che vedeva come ipotesi di reato l'omicidio colposo plurimo, per le morti per tumore di allevatori e abitanti della zona. Per la chiusura di questo seconda parte d'inchiesta sarà probabilmente necessario attendere la primavera.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina