martedì 24 gennaio | 08:13
pubblicato il 14/mag/2012 14:12

Caso Orlandi, riaperta bara del boss Renatino De Pedis

La polizia cerca tracce. Il fratello di Emauela: passo importante

Caso Orlandi, riaperta bara del boss Renatino De Pedis

Roma (askanews) - Sono le parole di speranza di Pietro Orlandi, fratello di Manuela, la giovane cittadina dello stato del Vaticano scomparsa nel nulla a 15 anni, nel giugno del 1983. Per far luce sull'accaduto, nonostante siano passati quasi 30 anni, la magistratura ha disposto l'apertura della tomba di Enrico De Pedis, detto Renatino, capo della banda della Magliana, sepolto nella Basilica di Sant'Apollinare a Roma. Scopo dell'ispezione: la ricerca di tracce o indizi che possano confermare l'indiscrezione secondo cui sarebbe stato proprio De Pedis a sequestrare la Orlandi come rivelato dall'ex compagna del boss, Sabrina Minardi, alla trasmissione Rai, "Chi l'ha visto?".Gli agenti della Polizia scientifica hanno aperto la bara del boss della Magliana nel cortile interno della Basilica, indossando speciali tute e mascherine per evitare eventuali esalazioni una volta aperto il sarcofago.

Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4