giovedì 08 dicembre | 23:56
pubblicato il 05/mag/2011 10:39

Caserta, sequestrati beni per 13 milioni ad affiliato Casalesi

Famiglia di Sebastiano Ferraro arricchita con imprese edili

Caserta, sequestrati beni per 13 milioni ad affiliato Casalesi

Beni e società per circa 13 milioni di euro: è l'oggetto del sequestro eseguito dalla polizia di Caserta nei confronti di Sebastiano Ferraro, esponente del clan dei Casalesi, della fazione riconducibile a Francesco 'Sandokan' Schiavone, pregiudicato per associazione a delinquere di stampo mafioso e attualmente non in carcere. Il sequestro dei beni mobili e immobili, intestati a parenti e affini di Ferraro, è stato disposto dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Attraverso l'analisi di cespiti e flussi finanziari è stato dimostrato che la famiglia, grazie alla vicinanza con i Casalesi, era riuscita ad aumentare il patrimonio, soprattutto attraverso società e imprese del settore edile che hanno accresciuto moltissimo il loro giro d'affari anche vincendo appalti di opere pubbliche.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni