mercoledì 18 gennaio | 15:45
pubblicato il 05/mag/2011 10:39

Caserta, sequestrati beni per 13 milioni ad affiliato Casalesi

Famiglia di Sebastiano Ferraro arricchita con imprese edili

Caserta, sequestrati beni per 13 milioni ad affiliato Casalesi

Beni e società per circa 13 milioni di euro: è l'oggetto del sequestro eseguito dalla polizia di Caserta nei confronti di Sebastiano Ferraro, esponente del clan dei Casalesi, della fazione riconducibile a Francesco 'Sandokan' Schiavone, pregiudicato per associazione a delinquere di stampo mafioso e attualmente non in carcere. Il sequestro dei beni mobili e immobili, intestati a parenti e affini di Ferraro, è stato disposto dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Attraverso l'analisi di cespiti e flussi finanziari è stato dimostrato che la famiglia, grazie alla vicinanza con i Casalesi, era riuscita ad aumentare il patrimonio, soprattutto attraverso società e imprese del settore edile che hanno accresciuto moltissimo il loro giro d'affari anche vincendo appalti di opere pubbliche.

Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Maltempo
Protezione civile, ancora allerta per nevicate e forti venti
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Milano Moda, l'uomo disinvolto e sicuro di Armani
Scienza e Innovazione
Trasporto su rotaia, dal 2020 si viaggerà a levitazione magnetica
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa