lunedì 27 febbraio | 03:44
pubblicato il 01/set/2011 11:54

Caserta, rifiuti speciali nelle fogne: Gdf sequestra 2 attività

Un autolavaggio e una impresa di lavorazione del polistirolo

Caserta, rifiuti speciali nelle fogne: Gdf sequestra 2 attività

Trenta sacchi con 300 chili di polistirolo triturato, fusti con residui di idropitture e collanti, prodotti chimici per il lavaggio delle auto che venivano sversati nelle fogne pubbliche. Un vero e proprio attentato all'ambiente a cui hanno posto fine gli uomini della Guardia di Finanza di Caserta sequestrando due attività commerciali, l'una di fianco all'altra, a Casagiove, nel Casertano. L'una si occupava della lavorazione e trasformazione del polistirolo ed era priva dell'autorizzazione per l'emissione di polveri sottili nell'aria e per lo smaltimento dei rifiuti speciali di risulta. L'altra invece era un autolavaggio che sversava acque reflue e prodotti chimici in un pozzetto nel piazzale esterno dell'attività. Immediato il sequestro degli impianti e dei macchinari da parte delle fiamme gialle mentre per gli amministratori, di 32 e 38 anni, entrambi di Caserta, è scattata la denuncia alla Procura di Santa Maria Capua Vetere

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech