sabato 03 dicembre | 13:21
pubblicato il 21/set/2011 16:24

Caserta, GdF scopre una gioielleria "abusiva"

Vendeva gioielli totalmente in nero, mai dichiarati redditi

Caserta, GdF scopre una gioielleria "abusiva"

Per il fisco italiano semplicemente non esisteva eppure questa gioielleria era normalmente aperta al pubblico nel pieno centro di Caserta, in modo del tutto abusivo. Il negozio ora è stato posto sotto sequestro dalla Guardia di Finanza che ha accertato un'evasione totale da parte del titolare che vendeva i preziosi completamente in nero. La gioielleria dal giugno scorso è priva delle autorizzazioni fiscali, tributarie, amministrative e di pubblica sicurezza; di fatto era stata chiusa ma non per i clienti che, ignari, continuavano a fare acquisti. Non solo: le indagini delle Fiamme gialle hanno accertato che il titolare, anche quando era in possesso delle autorizzazioni alla vendita, non ha mai denunciato i propri redditi. Nei locali della gioielleria sono stati sequestrati quasi 700 monili per un valore stimato di circa 50mila euro. Il titolare invece, è stato denunciato per ricettazione in quanto non è stato in grado di esibire documenti che testimoniassero l'acquisto della merce

Gli articoli più letti
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari