mercoledì 22 febbraio | 11:39
pubblicato il 22/lug/2011 17:12

Caserta, centri commerciali per riciclare denaro dei casalesi

Sequestrati beni e quote sociali per 40 milioni di euro

Caserta, centri commerciali per riciclare denaro dei casalesi

Centro commerciali usati dalla camorra per riciclare in modo veloce e sicuro milioni di euro guadagnati con i traffici illeciti. La scoperta della Guardia di finanza di Napoli e dello SCICO di Roma ha portato a sequestrare beni riconducibili al clan dei casalesi per 40 milioni di euro, tra cui automezzi, terreni, fabbricati e soprattutto l'intero capitale sociale della Giolì srl, proprietaria dell'omonimo centro commerciale a Castel Volturno, in provincia di Caserta. Secondo gli inquirenti la struttura, che comprendeva 60 attività commerciali, tra cui bar, pizzerie, negozi e supermercati, era in mano a ad affiliati al clan dei casalesi.

Gli articoli più letti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
Taxi
Protesta taxi e ambulanti a Roma, bloccata via del Corso
Papa
Papa: l'integrazione non è né assimilazione né incorporazione
Chiesa
Presunti festini gay a Napoli, il card. Sepe sospende sacerdote
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%