giovedì 23 febbraio | 20:18
pubblicato il 08/giu/2011 12:28

Caserta, camorra e rifiuti, arrestato imprenditore

Era il re dello smaltimento grazie al clan dei Casalesi

Caserta, camorra e rifiuti, arrestato imprenditore

Aveva il monopolio della gestione dei rifiuti in tutto il casertano grazie all'appoggio del clan dei Casalesi: Ludovico Ucciero, 65 anni, è stato arrestato nella sua casa a Castel Volturno dal Nucleo operativo ecologico dei carabinieri di Roma. Il più importante imprenditore del settore è accusato di avere costruito la sua fortuna grazie al rapporto esclusivo con la camorra: pagava i capizona, in particolare quelli della famiglia Bidognetti, assicurandosi così mano libera in gare e appalti.Una figura che sembra uscita dal film Gomorra, dove Toni Servillo interpreta l'imprenditore senza scrupoli che gestisce il traffico di rifiuti facendo affari col Nord e inquinando il Sud. I carabinieri hanno sequestrato anche quattro aziende e 35 immobili per un valore di 40 milioni di euro. Secondo gli inquirenti Ucciero era una sorta di braccio economico del clan, "espressione nel mondo imprenditoriale" dei Casalesi.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech