domenica 11 dicembre | 03:10
pubblicato il 31/mag/2011 17:57

Carte di credito clonate, smantellata organizzazione in Calabria

I codici delle carte venivano copiati in un ristorante di Roma

Carte di credito clonate, smantellata organizzazione in Calabria

Clonava carte di credito intestate a facoltosi uomini d'affari residenti in varie parti del mondo e poi spendeva somme ingenti anche grazie alla complicità di commercianti compiacenti. Dopo oltre un anno d'indagini, il responsabile: Marco Imbrogno, di 36 anni, di Castrovillari, nel Cosentino è stato arrestato e attualmente si trova ai domicialiari. Obbligo di firma invece per 5 suoi complici, tutti commercianti della zona. Nelle parole del vicequestore di Castrovillari, Giuseppe Zanfini i dettagli dell'operazione:Imbrogno e i suoi complici per sottrarre i codici necessari per usare le carte di credito clonate, si avvalevano di un ristorante romano, nella zona di Piazza di Spagna. Eventuali responsabilità del titolare o dei dipendenti sono ora al vaglio degli inquirenti.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina