domenica 22 gennaio | 11:53
pubblicato il 22/feb/2013 13:47

Carne di cavallo: Manzato, puntare su filiera corta e produzioni tipiche

(ASCA) - Venezia, 22 feb - La filiera corta garantisce di piu' di quella lunghissima e mondializzata. Ne e' convinto l'assessore all'agricoltura del Veneto, Franco Manzato, commentando i piu' recenti dati sull'agricoltura e sull'agroalimentare regionale, che confermano una crescita economica di questi due settori nonostante la crisi, con un aumento dell'occupazione. La vicenda della carne di cavallo e' emblematica - ha ribadito - dei rischi che possono celarsi dietro filiere troppo lunghe, che sono tali perche' finalizzate all'obiettivo primario della massima redditivita'.

L'agricoltura e l'enogastronomia veneta evidenziano invece che l'obiettivo primario qualita'-territorio premia i produttori e garantisce di piu' i consumatori, anche sui mercati internazionali. Del resto, non c'e' bisogno di inventare sapori omogenei in una regione ricca di gusto come la nostra, che produce circa 8 milioni di ettolitri l'anno e ne esporta una quantita' pari al 60 per cento per un valore di 1,4 miliardi, dove si producono 17 prodotti a Denominazione d'Origine Protetta e 18 Indicazione Geografica Protetta (siamola prima regione europea per produzioni a denominazione); che dispone di 370 Prodotti Agroalimentari Tradizionali. Una simile miniera di prelibatezze, peraltro, trova molti ostacoli a farsi riconoscere rispetto alla mondializzazione, che investe molto in autoreferenzialita' e in lobby. I nostri prodotti invece soffrono di moltissimi tentativi di copiatura dei marchi e dei nomi. Almeno ci copiassero la qualita' - ha aggiunto - e invece, come nel caso dei vini in scatola, ci rubano le denominazioni per ingannare i consumatori e vivere, danneggiandoci, sulla scia dei nostri successi.

Rendere riconoscibili i prodotti del territorio e chi li produce, le qualita' etiche e storiche oltre a quelle salutistiche ed organolettiche - ha concluso l'assessore - e' un obiettivo sempre piu' urgente, anche se molto contrastato.

Per quanto ci riguarda, la prossima tappa sara' la presentazione del nostro marchio ''Qualita' Verificata'', conferito a prodotti di filiera corta ottenuti nel rispetto cristallino di regole minuziose finalizzate a migliorarne tutte le caratteristiche,che vanno ben al di la' di quelle minime previste dalle norme ordinarie.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Papa
Papa:no a Chiesa insapore in società dove anche verità è truccata
Maltempo
Rigopiano: si continua a scavare sotto la pioggia. Rischio slavine
Maltempo
Hotel Rigopiano, ospedale Pescara: 9 soccorsi in buone condizioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4