lunedì 23 gennaio | 14:21
pubblicato il 18/apr/2013 12:58

Caritas: chiuso a Montesilvano Convegno nazionale

(ASCA) - Roma, 18 apr - Si e' chiuso oggi a Montesilvano (PE) il 36* Convegno nazionale delle Caritas diocesane che ha visto il confronto tra quasi 600 rappresentanti provenienti da 161 delle 220 Caritas diocesane.

La giornata di ieri ha visto in mattinata la prosecuzione dei gruppi di lavoro sui cinque ambiti di confronto: migranti, famiglie, persone in solitudine, giovani, persone che vivono forme diverse di solitudine, giovani, persone che sperimentano dipendenze.

Sempre in mattinata, si e' svolta anche la seconda giornata del Coordinamento nazionale degli addetti alla comunicazione delle Caritas diocesane. Nel pomeriggio si e' svolta una tavola rotonda, che ha visto la partecipazione di mons.

Pierre-Andre' Dumas, vescovo di Anse-a'-Veau-Miragoane e presidente di Caritas Haiti; p. Samir Khalil Samir, islamologo, docente presso l'Universita' di Beirut e il Pontificio Istituto Orientale di Roma, Carlo Di Cicco, vicedirettore de L'Osservatore Romano, Alberto Chiara giornalista di Famiglia Cristiana. A partire dall'auspicio di papa Francesco di ''Una Chiesa povera e per i poveri'' nel mondo, molti sono stati gli argomenti toccati: dal ruolo pedagogico e da una pastorale di prossimita' della Chiesa chiamata in particolare nelle emergenze e nei complessi scenari di crisi a testimoniare il Vangelo e a dare speranza, al ruolo dei media nel comunicare volti e vicende di questa Chiesa. Questa mattina invece e' stato tempo di conclusioni e prospettive, a partire da quanto esaminato nei gruppi di confronto, dalle esperienze diocesane presentate nelle c.d.

''aree di servizio'', delle relazioni e degli spunti emersi in tutti gli altri momenti del Convegno.

''Occorre riconoscere e ridirci il valore di quella che a volte definiamo come la rete Caritas in Italia'' ha sottolineato il direttore di Caritas Italiana, don Francesco Soddu, richiamando la responsabilita' affidata al servizio e all'azione delle Caritas. ''Responsabilita' certamente nell'accoglienza ai poveri, ma anche educativa, animativa, culturale, ecclesiale nel discernere il tempo presente''.

''Questo Convegno - ha aggiunto don Soddu - non finisce oggi: ricomincia domani nel lavoro che ci attende, e' un viaggio che continua in una chiesa della carita', in un paese solidale e accogliente''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4