sabato 10 dicembre | 08:41
pubblicato il 17/feb/2015 18:53

Card. Parolin: intervenire presto in Libia ma nel quadro dell'Onu

Per il segretario di Stato vaticano "la situazione è grave"

Card. Parolin: intervenire presto in Libia ma nel quadro dell'Onu

Roma, 17 feb. (askanews) - È auspicabile una "risposta rapida" nei confronti della Libia perché la "situazione è grave", ma "qualsiasi intervento armato deve avvenire nel quadro del diritto internazionale". Lo ha detto il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano, intrattenendosi con i giornalisti a conclusione del vertice italo-vaticano in occasione dell'anniversario dei Patti Lateranensi.

Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, ha riferito il portavoce vaticano padre Federico Lombardi, ha spiegato come si muove l'Italia per un'azione concordata a livello internazionale. Le due delegazioni hanno affrontato i temi esteri prevalentemente alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nella seconda fase allargata dell'incontro bilaterale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina