mercoledì 22 febbraio | 01:02
pubblicato il 17/feb/2015 18:53

Card. Parolin: intervenire presto in Libia ma nel quadro dell'Onu

Per il segretario di Stato vaticano "la situazione è grave"

Card. Parolin: intervenire presto in Libia ma nel quadro dell'Onu

Roma, 17 feb. (askanews) - È auspicabile una "risposta rapida" nei confronti della Libia perché la "situazione è grave", ma "qualsiasi intervento armato deve avvenire nel quadro del diritto internazionale". Lo ha detto il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano, intrattenendosi con i giornalisti a conclusione del vertice italo-vaticano in occasione dell'anniversario dei Patti Lateranensi.

Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, ha riferito il portavoce vaticano padre Federico Lombardi, ha spiegato come si muove l'Italia per un'azione concordata a livello internazionale. Le due delegazioni hanno affrontato i temi esteri prevalentemente alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nella seconda fase allargata dell'incontro bilaterale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia