giovedì 23 febbraio | 15:21
pubblicato il 19/giu/2013 12:00

Carceri/Cancellieri: Con 'svuota carceri' in 11mila a domiciliari

"Detenzioni brevi passate dal 30% nel 2008 all'attuale 13%"

Carceri/Cancellieri: Con 'svuota carceri' in 11mila a domiciliari

Roma, 19 giu. (askanews) - Il cosidetto decreto 'svuota carceri' varato dal governo Monti ha "fornito risultati incoraggianti: dall'entrata in vigore della legge n. 199 del 2010 al 31 maggio 2013 hanno usufruito della detenzione domiciliare prevista quasi 11.000 persone". Lo ha spiegato il ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri rispondendo al question time di oggi alla Camera. Sul fenomeno delle detenzioni brevi il ministro ha riferito che "la sua incidenza percentuale è passata dal 30% degli ingressi annuali nell'anno 2008 all'attuale 13%; in termini assoluti, è sufficiente rilevare che nel 2011 su 76.982 detenuti entrati in carcere ben 17.441 (pari al 22,7%) ne erano usciti entro tre giorni, mentre nel 2012 su 63.020 ingressi, le scarcerazioni entro tre giorni sono state solo 8.728 (pari al 13,8%)".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Grana Padano, nuovo marchio indica provenienza latte su confezioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech