sabato 10 dicembre | 23:11
pubblicato il 18/mag/2013 12:00

Carceri/ Spoleto, si suicida in cella marocchino che uccise figli

Impiccato coi lacci delle scarpe a sbarre finestra

Carceri/ Spoleto, si suicida in cella marocchino che uccise figli

Roma, 18 mag. (askanews) - Si è suicidato nel carcere di Spoleto, dove era recluso, impiccandosi, Mustapha Hajjaji, il marocchino 45enne che nel novembre 2012 uccise a Umbertide i due figli di 8 e 12 anni. Si è impiccato con i lacci delle scarpe alle sbarre della finestra. L'uomo è stato trovato stamattina senza vita in cella, spiega il segretario generale del Sindacato Autonomo della Polizia Penitenziaria Donato Capece, sottolineando che, al di là del dolore per la tragica storia di Umbertide, "siamo di fronte all'ennesimo suicidio in carcere, a riprova che la vigilanza dinamica è solo una favola, è solo demagogia, non si possono togliere i poliziotti dalle sezioni". "Nel carcere di Spoleto - sottolinea Capece - c'è una grave carenza di organico come in tutte le carceri italiane, dove sono quotidiani i tentativi di suicidi. Per questo chiediamo al ministro Cancellieri che non proroghi i mandati ai vertice del Dipartimento dell'amministrazione finanziaria".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina